Blog

Programmare instagram risparmiando tempo - Le perle di Marta - Blog - Le case di Giuly
 
Pubblicato il 06-05-2020   |   Le perle di Marta
Programmare instagram risparmiando tempo

  • Partiamo dal presupposto che questi consigli sono rivolti a tutte quelle persone che non sono propriamente degli hacker, anzi che si profilano tranquillamente tra i dinosauri del web, ma che hanno la necessità di far crescere il proprio profilo per motivi di lavoro.

La scoperta di instagram

Avevo solo un timido profilo privatoblush in cui iniziai a postare ai pochi amici che abitavano distanti le foto di mia figlia. E lì giace, perché era quello il suo unico scopo. Quando ho deciso di cambiare vita, lasciare il camice bianco, dedicarmi alle case vacanza e mettermi in gioco in tutt’altri campi ho scoperto che era il 2020, che il mondo era andato parecchio avanti dai power point spauriti che avevo presentato per la tesi e che il web era cambiato.


Rapita da instagram

  • Se ben usato il mondo social e web è molto affascinante, ma non ci si può improvvisare, si rischia di disperdere molte energie e soprattutto di rendere vani gli sforzi di una vita. Ho imparato che il vecchio “studia” vale sempre ed ho ricominciato. Instagram è stato il primo step: ho comprato un corso da digital social manager, ho approfittato della quarantena in atto e ho studiato:
  • differenza tra profilo personale e profilo aziendale
  • come “profilare un feed aziendale” 
  • come trovare contenuti sempre coerenti ed accattivanti 
  • realizzare di essere incapace in tutto ciòno

Escalation di curiositàcoolcoolcool

Se penso al tempo perso prima di fare il corso mi mangio le mani. Una volta capito come fare followers senza barare, cosa tra l’altro che non avrei mai immaginato si potesse fare, ho capito che sia la grafica che il piano editoriale erano praticamente fondamentali.

  • L'IMMAGINE deve essere bella, comunicativa, coerente col vostro brand
  • LA DIDASCALIA deve rafforzare il messaggio dell'immagine, deve essere coinvolgente e meglio se divisa in paragrafi e concludentesi con una bella call to action...una domanda in sostanza che invogli il follower o potenziale tale a rispondere, condividere e perchè no a seguirvi
  • GLI HASHTAG, non più di 30 e coerenti con il messaggio veicolato
  • TAGGATE E LOGGATEVI anche quello fa aumentare le vostre visualizzazioni

Ho passato due mesi laboriosissimi che mi hanno dato risultati ottimi ma chedifatto non mi lasciavano  tempoe testa per dedicarmi a tutte le altre cose che il lavoro di case vacanze appena iniziato richiede


 Di cosa mi sono avvalsa?

  • Una app per gestire il profilo Instagram che si chiama Apphi che passatemi il termine mi consente di dedicare ai social del tempo di qualità, perché dei tecnicismi se ne occupa lei

                                                                                                                      E....

  • Un corso della durata di un anno e mezzo di digital media marketing e SEO per essere in grado di lavorare con cognizione di causa sul web e di cui vi parlerò in seguito...ma se cliccate QUI sopra potete già vedere con chi mi sto formando nel mondo digitale...

   enlightenedApphi

Che all’inizio chiamavo Nappi perché avevo letto male il nome sull’icona, è la applicazione più geniale che io conosca. Sugli store ne ho testate tante, perché tutte si possono provare con un tetto massimo di 10 post e poi si passa alla funzione a pagamento. Ve la descrivo perché a molti di voi che vogliono lavorare su Instagram ma non diventarne schiavi, tornerà veramente utile. Tra l’altro ha un interessante programma di affiliazione che vi consente di rientrare delle spese annuali semplicemente portando una o due persone a scaricarla sotto vostro suggerimento. Io ho un piano annuale che mi costa 156 euro (13 euro al mese) e portando due amici a scaricarla tramite me, praticamente non l’ho pagata. Ecco nel dettaglio cosa si può fare con Apphi:

 

  • Programmare post, video, storie e primo commento (utile per inserire tag)
  • Occorre installare l’applicazione dal dispositivo Apple o Android ed inserire le credenziali del profilo social
  • A seconda del piano che si sottoscrive si possono gestire fino a 50 account. Questo lo rende uno strumento utilissimo per chi ha più di un account o per agenzie che gestiscono account multipli.
  • Nella sezione ANALITICA puoi vedere l’andamento dei tuoi follower nelle scorse 24 o 48 ore o addirittura negli ultimi 7 o 14 giorni. Puoi inoltre vedere l’andamento dei tuoi post, quanti commenti e quanti like hanno ricevuto.
  • Nella Home premendo PROGRAMMA puoi scegliere fra varie opzioni:

 


Galleria:

    • Puoi accedere direttamente alla galleria del tuo telefono

    • Puoi applicare filtri molto accattivanti

    • Puoi aggiungere TAG, Primo commento, e far comparire il tuo post nelle storie

    • Puoi salvare si delle didascalie che degli hashtag predefiniti

    • Gli Hashtag sono suggeriti in base alla loro percentuale di importanza

    • Puoi impostare l'orario di pubblicazione che tra l'altro ti viene anche suggerito in base alle visite dei tuoi follower

  •  

    • Premendo FATTO troveremo il nostro post nella schermata principale della nostra app. Se cambiamo idea possiamo cliccarci sopra e decidere di POSTARLA SUBITO o di CAMBIARE LA PROGRAMMAZIONE.

 


Trascina e rilascia anteprima:

    • Questa opzione mi permette di caricare più foto o video e studiare “visivamente” come verrà visualizzato il profilo Instagram dopo aver postato. Puoi caricare le foto casualmente e poi appunto “trascinarle e rilasciarle” nel posto dove vuoi che vadano secondo criteri di colore, luce o ciò che più ti piace.


Ricerca e fai un repost:

    • repostare un tuo contenuto o condividere quello di altri utenti è una funzione molto utile e 

    • Da qui puoi aggiungere foto e video alle tue storie Instagram. Puoi decidere di postare un solo contenuto per volta o più contenuti (foto e video).

    • Clicca SUCCESSIVO e qui puoi aggiungere adesivi, taggare persone, location, hashtag.

    • Quando hai finito di mettere materiale sulle tue storie clicca sulla V in alto a destra ed entri nel menu in cui puoi gestire la messa online. Puoi decidere quando postarle, quando eliminarle (se vuoi che le tue storie finiscano prima delle 24 ore standard di Instagram, ad esempio per un’offerta a tempo!) e l’intervallo di tempo in cui vuoi che il tuo carosello di storie venga messo online (5, 10, 30, 60 minuti oppure 3 o 6 ore) e decidere anche qui una ripetizione.


Igtv:

    • Qui possiamo caricare video della Instagram TV che hanno una durata compresa fra 1 e 8 minuti, quindi troppo lunghi per essere una storia ma troppo corti per essere una diretta. Anche qui possiamo caricare video, mettere un filtro ed impostare tutte le programmazioni per pubblicarlo.


Tanti programmi:

    • Con questa opzione puoi caricare più foto (o più video o più storie) e programmarle tutte contemporaneamente in differenti momenti e con differenti didascalie, tag, hashtag e location.
    • Cliccando la rotellina delle OPZIONI entriamo in un’altra area in cui puoi impostare i PREDEFINITI (orari, didascalie, tag di persone, luoghi), aggiungere persone al tuo team (se gestisci un’impresa con più dipendenti puoi dare accesso ad alcune sezioni della app ad uno o più impiegati) ed impostazioni generali come ricevere notifiche.
    • Come già detto Apphi è una app a pagamento con vari piani di acquisto a seconda della grandezza del tuo progetto ma ha anche una versione free (solo 10 post programmabili al mese) che ti permetterà comunque di verificare le sue potenzialità e vedere se può fare al caso tuo.

Concludo

La pagina Instagram cresce in modo costante ed è ben profilata. Ogni giorno studiando scopro cose nuove e prendo confidenza col mondo digitale che mi sembrava così lontano ma che mi sono accorta non essere poi così diverso dalle nostre vecchie comitive in cui si faceva girare il diario di scuola... 

Serve soprattutto la voglia di comunicare, qualcosa da comunicare (perchè i gusci vuoti si sgamano in fretta) e passione e lavoro e dedizione....e poi la capacità di accettare che nulla è per sempre e che si può sempre cambiare, nel web soprattutto ma poi alla fine anche nella vita è cosi. Spero  di  essere stata utile...ora devo continuare anche io a programmare un bel piano editoriale e  a scrivere scrivere scrivere....a prestoheart

 

 

 

 
 
Scrivi un commento
Codice di verifica *
 
Privacy: Autorizzo al trattamento dei dati personali *
 
* campi obbligatori