Blog

Riparto da me - Le perle di Marta - Blog - Le case di Giuly
 
Pubblicato il 21-07-2020   |   Le perle di Marta
Riparto da me


Progetti che nascono

Ho ritrovato tempo fa questo "temino" della prima elementare dal titolo "LA MIA CASA" ed ho avuto un ritorno di memoria istantaneo della mia dimora di bambina❤️.

Sintetica ero sintetica, praticamente ho fatto un elenco delle stanze, ho posto l'accento sul "lungo" corridoio, che in realtà non arrivava ai 3 metri, e poi ho allungato il tutto con specificazioni dettagliate, tipo "la camera di mio padre e di mia madre" in luogo della molto più breve "dei miei genitori"... Ma ero una furbetta pigra e svogliata, soprattutto quando il tema era imposto...le cose imposte non piacciono a nessuno, no? Eccolo qui, grafia stentata, pallino per segnare la riga che comunque toppavolaugh

"la mia cugina" la dice lunga su quanto fossi distratta. Però me lo ricordo il momento in cui lo scrivevo, la mia era una casa semplice ma io ne ero fiera ed orgogliosa e non avrei mai immaginato che potesse esistere una casa più bella della mia e questo sicuramente perchè la casa è un luogo in cui sono stata e sono felice, in cui ho potuto sentire la protezione ma anche la libertà... ricordo ancora quando io e mia sorella sceglievamo il pupazzo da mettere sopra il proprio letto... Ecco in tal caso, ci tengo a sfogarmi pubblicamente, non sono mai stata tanto libera, da brava primogenita mia sorella sceglieva lei😑, perché le mie scelte erano "eccessive" per i suoi gusti minimalisti, così mi limitavo ad annuire ai suoi dettami🙄.

E poi le domeniche passate tutti insieme a girare per il grande mobilificio che c'era sull'Aurelia, vista mare, la luce più bella che ricordo, in quei pomeriggi invernali, a sognare di possedere quelle camerette meravigliose, salotti e cucine enormi, ognuno di noi perso nella propria casa ideale.

Poi però la casa in cui tornavamo era la stessa e lì ci scambiavamo impressioni e si metteva nero su bianco cosa effettivamente potessimo permetterci di fare, buttavamo giù ognuno la propria idea, perché anche se eravamo piccoline venivamo molto ascoltate, e poi mamma e papà facevano i conti, un business plan si chiamerebbe ora, e si decideva che :"tra un anno compreremo il tavolo nuovo", mettiamo da parte un po' al mese. Queste cose non le ho dimenticate, si sono cementate nel mio modo di essere fino a definirmi e quello che fino ad ora è stato un mio hobby, un piacere che condividevo con pochi intimi è diventato qualcosa di più.

E così sono cresciuta, con il concetto di CASA come progetto familiare, ma anche come progetto personale. La ricerca del bello, di ciò che ci fa stare bene ha bisogno di una consapevolezza di se stessi e di ciò che ci piace molto elevata, e in questi tempi ho conosciuto molte persone che ignorano cosa li renda felici, cosa gli piaccia. Siamo in tanti a farci andare bene quello che ci viene propinato come bello, come giusto, come conveniente, come spendibile e dimentichiamo senza accorgercene cosa ci piace veramente.

Io consiglio di arredare una casa partendo da se stessi, avrò modo di raccontarvi delle scelte estetiche attraverso il mio pensiero...e magari vi verrà voglia di condividere il vostro con me. Penso che ci sia bisogno di condividere la bellezza, la cultura e tutto ciò che di meraviglioso si portano dietro. 


Progetti che evolvono

Siamo in divenire questo è certo e nonostante lo avessimo sempre saputo quando abbiamo deciso di dedicarci alle case vacanza non avremmo mai pensato che ci saremmo appassionati anche al mondo digitale. Ed eccomi qui con corsi da seo digital, social media manager e chi più ne ha più ne metta...mi sono accorta che le mie passioni, sempre molteplici e variegate, trovano ampio raggio di scelta nelle nuove tecnologie. Studiare e formarsi mi piace è la mia forma mentis di studentessa universitaria e forse diciamocelo: un po' mi mancava anche. Mi mancava essere di nuovo alle redini di un nuovo progetto,mi sentivo arrivata senza più stimoli, mi sentivo con ancora molto da dare... principalmente a me stessa e poi a mia figlia.


Perchè cambiare vita a 40 anni?

Perche no? mi chiedo io. Eppure è la domanda più gettonata che tutti quelli che mi incontrano fanno! Erano abituati a vedermi dietro il banco della farmacia, con la mia faccia che per loro era rassicurante e che per chi mi conosce è da serial killer, mi dicono: "mi hai abbandonato"....ed io sorrido, perchè mai come ora mi sento realmente capace di dedicare a tutti del vero tempo di qualità. Questo succede perchè sono di nuovo felice, piena di stimoli, sicuramente con molte più incertezze ma con una grinta che avevo perduto. Rispondo serena, con sorrisi reali, come ultimamente non ero stata più in grado di fare: "sono sempre qui, ci prendiamo un caffè, ci facciamo una passeggiata e parliamo di quello che vuoi". Per 15 anni sono stata "la dottoressa" ...che poi non mi ci ha chiamato mai nessuno cool, io ero sempre "bella", "piccoletta" ,"tesoro" e "saluta mamma"laugh....Ora sono...chi sono? Lo scoprirete qui, tra queste pagine in evoluzione continua, proprio come me...perchè anche io sto riscoprendo una Me sopita, che scalciava nelle mie ossa, che voleva spazio, che lo stava pretendendo..

 


Cosa tratterà questa sezione del blog

Mi piace fare un milione di cose...e le devo provare tutte, amo la musica, amo la letteratura, amo scrivere, amo disegnare, amo la mia bambina (che un giorno vi racconterò come è arrivata) amo la sfida, amo chi è coraggioso, amo chi prova e chi si butta nella mischia, amo le case ...perchè in una casa c'è tutto quello che ho elencato...non credete? in una casa ci troviamo: quello che siamo stati, quello che siamo, quello che vorremmo essere e quello che diventeremo, in  tutto questo c'è arte, musica, famiglia, affetto, gioie, dolori, coraggio e follia. Ogni casa ha un potenziale nascosto, ha un romanzo tra le mura, una musica che danza tra la polvere...io scelgo una tazzina, un vaso , un quadro o una tovaglia...e li accanto alla mia scelta, decenni di antenati e gesti a me sconosciuti stanno orchestrando lo spettacolo che ne verrà fuori.

INFORMATIVA: Contiene link di affiliazione che non comportano costi aggiuntivi per te. Se decidi di acquistare uno dei prodotti elencati di seguito, utilizza i collegamenti forniti: questo mi aiuterà a coprire i numerosi costi associati a questo sito Web e a continuare a condividere contenuti gratuiti con te!

 
 
1 Commento
  • Riparto da me - Le perle di Marta - Commenti - Blog - Le case di Giuly
    Alessandra Taricco
    27-07-2020

    Ciao Marta! bellissssssimo questo articolo che hai scritto, mi ci sono ristrovata in pieno. Le nostre case rispecchiano e racchiudono la nostra anima, di questa si arricchiscono e la emanano avvolgendo chiunque le viva e le conosca.

Scrivi un commento
Codice di verifica *
 
Privacy: Autorizzo al trattamento dei dati personali *
 
* campi obbligatori