Blog

La Casa: il vostro rifugio o la vostra gabbia? - Riflessioni - Blog - Le case di Giuly
 
Pubblicato il 10-03-2020   |   Riflessioni
La Casa: il vostro rifugio o la vostra gabbia?

In foto Il Carcere di Cesare Pavese. Un sole beffardo ci illumina in questo mattino insolito, mentre prendiamo il caffè immersi in mille pensieri… riflette impietoso, nel silenzio che ci avvolge, le nostre paure. Nei post precedenti ho parlato del mio personale concetto di casa utilizzando un registro intimista, dal tono allegro a tratti malinconico in cui si evince che amo la mia casa, amo starci e non mi pesa. “Home sweet Home”: quando la casa non è più officina dei buoni sentimenti o fabbrica dei ricordi o luogo di pace e serenità? Non mi lancerò nell’elenco, tra l’altro troppo lungo, delle tantissime argomentazioni che si potrebbero aprire come risposta a tale quesito… ma è chiaro come il sole di questo 10 marzo dove si sia “incastrata” letteralmente la mia testa.  Parlo della mia e solo della mia. Si è incastrata su tutto il tempo che si è messo a mia disposizione e sul fatto che sono abituata a gestirlo con mille impegni lavorativi e familiari, spesso correndo “fuori casa” e poi “tornando” nella medesima per il confortante e liberatorio momento del rientro.

Nei giorni scorsi invece ho riflettuto sulla paura e su come essa si affronti in diversi modi: molti quando hanno paura ci scherzano sopra, altri si arrabbiano, altri ricercano ed applicano tutti i protocolli proposti e seguono regole a menadito. Ognuno ha il proprio modo di affrontarla… e poi c’è da accettare chi paura non ne ha e, pur rispettando le regole civili, non è in panico perché magari nella vita ha visto di peggio, affrontato situazioni ben più tragiche o semplicemente perché è coraggioso. Ed è da quel coraggio che il mio cervello ha innescato il suo macchinoso pensiero: ci vuole coraggio a raccogliere tutto questo tempo che ci si para davanti e riempirlo. Come trasformare un disastro sanitario ed economico in tempo di qualità? Perché di fatto, se non si è nel settore sanitario, non siamo chiamati ad alcuna azione, anzi siamo chiamati a stare a casa, a stare immobili. Sono a casa anche io con i bambini, gli anziani, mia sorella medico che sta scoppiando di lavoro, i miei ex colleghi familiari e farmacisti in prima linea nel sostegno sia emotivo che pratico alle persone. La casa in questi giorni non è più la protagonista della mia piccola storia ma è l’unico posto in cui posso stare. Non più una scelta ma un dictat. Come molti non posso lavorare, non posso uscire, non posso agire, non ho paura, sono coscienziosamente prudente, sto a casa e sì, mi meraviglio di qualcosa che pure è così ovvio: che il tempo, bene prezioso in nome del quale ho cambiato vita, che tanto ci manca quando corriamo senza fiato durante la settimana, ai molti fa più paura del Covid-19. Per questo forse, quando ci dicono “stai a casa”, ci coglie il panico.

Che riflessioni avete fatto sulla paura, sul tempo, sul coraggio in questi difficili giorni? La casa è ancora il vostro rifugio o la vostra gabbia?

 
 
5 Commenti
  • La Casa: il vostro rifugio o la vostra gabbia? - Riflessioni - Commenti - Blog - Le case di Giuly
    Danilo27😉
    10-03-2020

    Complimenti per le sue riflessioni profonde ed accurate.

  • La Casa: il vostro rifugio o la vostra gabbia? - Riflessioni - Commenti - Blog - Le case di Giuly
    Antonella Simonetti
    10-03-2020

    La casa è il mio rifugio se posso volentieri ci resto perché dipingo e ascolto musica

  • La Casa: il vostro rifugio o la vostra gabbia? - Riflessioni - Commenti - Blog - Le case di Giuly
    Francesco
    10-03-2020

    Parole bellissime🤩

  • La Casa: il vostro rifugio o la vostra gabbia? - Riflessioni - Commenti - Blog - Le case di Giuly
    Anna Rotella
    10-03-2020

    La casa è da molto tempo anche il mio ufficio e il mio laboratorio. Personalmente non mi sento in gabbia anche se la preoccupazione per il delicato momento che stiamo attraversando non mi abbandona. Come sempre affronterò con positività il tempo cercando di realizzare con pazienza e amore le creazioni più belle mai realizzate prima! Anna

  • La Casa: il vostro rifugio o la vostra gabbia? - Riflessioni - Commenti - Blog - Le case di Giuly
    Anna Franca
    10-03-2020

    Il tempo sempre così prezioso, la quarta dimensione... In questo momento la casa le contiene tutte, anche la quinta, per me l’amore. L’amore verso chi la condivide con noi. Ma anche per chi è distante e non possiamo abbracciare. Si ha paura, si ha coraggio, si continua a vivere e poi... si torna a casa. Si ama.

Scrivi un commento
Codice di verifica *
 
Privacy: Autorizzo al trattamento dei dati personali *
 
* campi obbligatori